stufato:trippa e patate

0 0
stufato:trippa e patate

Condividi sui Social Network:

oppure copia e incolla questo URL

Ingredienti

800 g trippa
1,5 kg patate
q.b. salsa di pomodoro
olio extravergine
brodo vegetale fatto con carote, cipolla bianca, sedano, pomodorini
1/2 cipolla bianca

Aggiungi a Preferiti

Devi loggari o registrarti per poter aggiungere questa ricetta al tuo ricettario!

  • Porzioni 2
  • Medio

Presentazione

un piatto della tradizione di casa mia,non manca mai con i primi freddi.

come ogni stufato ha bisogno di una cottura lenta fatta nell’apposito tegame di terracotta.
la trippa la prendo solo dal mio macellaio di fiducia e non deve essere super bianca fatta con la “candeggina”che leva ogni minima traccia del suo sapore ma pulita pian piano e per bene con tanta pazienza, una volta c’era mia nonna che si metteve e se la puliva ,ora io la trippa la compro sempre dallo spesso macellaio dei miei nonni ma me la pulisce lui !
il tegame è un regalo di mio padre avra’ 40 anni e più a differenza dei tegamini che io ho avuto la sfacciataggine di romperli e mi sono ritrovata a comprarli nuovi ma non sono più come una volta,si nota anche in foto.
con questa ricetta partecipo al contest:
in collaborazione con Gualtiero Villa e Teatro 7 e il blog bellissimo di eleonora Burro e Miele

per questa ricetta sevono :
trippa
patate
salsa di pomodoro
cipolla q.b.
del brodo vegetale
le dosi sono un po’ approssimative ,io cucinando a occhio non sempre peso patate e trippa

 

si mangia a casa mia pieno di peperoncino e con un buon bicchiere di vino rosso !

Preparazione

1
Fatto

Procedimento

mettere nel tegame di terracotta olio e cipolla falla soffriggere e versare la salsa di pomodoro circa 500 ml farlo insaporire per un 15 minuti e aggiungerci le patate tagliate a tocchetti,cuocere le patate con la sola salsa per altri 15 min.

e aggiungere man mano un pò di brodo .

quando le patate sono a metà cottura circa 40 min.

aggingere la trippa e continuare la cottura aggiustando di sale finchè  le patate non siano morbide .

precedente
cocottine di pomodori ripieni di scialatielli allo speck e tartufo nero
successivo
cheesecake ai due cioccolati con cuore di amarene

8 Commenti Nascondi Commenti

Bellissima ricetta e “purtroppo” da quanto non la riassaporo!!Neanche la mamma l'ha rifatta più,devo ricordarglielo!!Un abbraccio e auguri per il contest!

Ciao Veronica, grazie della partecipazione, mancherebbero solo i tre link: a burro e miele, a teatro 7 e a Gualtiero villa, come previsto dal regolamento.
grazie, mi piace un sacco la trippa.

Ele

Scrivi un tuo commento