Torta Semifreddo Mandorlato Ai Lamponi & Ribes
Dolci Freschi -Torte e Semifreddi

0 0
Torta Semifreddo Mandorlato Ai Lamponi & Ribes

Condividi sui Social Network:

oppure copia e incolla questo URL

Ingredienti

base soffice
4 Uova
350 g Zucchero
300 g Farina 00
100 g farina di mandorle
100 g olio di semi
1 Lievito per Dolci
crema semifreddo al pistacchio
150 g pistacchio tritato finemente
100 g Acqua
150 g Zucchero
3 Tuorli
8 g agar agar
150 g panna
2 cucchiaio pasta di pistacchio da usare al posto della granella se si preferisce
crema alla vaniglia
150 g crema pasticcera
100 g panna montata
per decorare
q.b. lamponi
q.b. ribes
q.b. biscotti lingue di gatto

Aggiungi a Preferiti

Devi loggari o registrarti per poter aggiungere questa ricetta al tuo ricettario!

  • Medio

Presentazione

Un vecchio post e non  per mancanza di tempo che io per cucinare lo trovo sempre , è la mancanza di andare in giro per la citta’ a trovare i lamponi freschi ,questa volta è stata un’impresa .
per fortuna avevo questo vecchio post ,
per far conoscere non la ricetta ma il motivo di tutti questi lamponi
” Lamponi per la Pace “

un lampone nel cuore

Con questa iniziativa, i food blogger che aderiscono a “unlamponelcuore” intendono far conoscere il progetto “lamponi di pace” della Cooperativa Agricola Insieme, nata nel giugno del 2003 per favorire il ritorno a casa delle donne di Bratunac, dopo la deportazione successiva al massacro di Srebrenica, nel quale le truppe di Radko Mladic uccisero tutti i loro mariti e i loro figli maschi.

Per aiutare e sostenere il rientro nelle loro terre devastate dalla guerra civile, dopo circa dieci anni di permanenza nei campi profughi, è nato questo progetto, mirato a riattivare un sistema di microeconomia basato sul recupero dell’antica coltura dei lamponi e sull’organizzazione delle famiglie in piccole cooperative, al fine di ricostruire la trama di un tessuto sociale fondato sull’aiuto reciproco, sul mutuo sostegno e sulla collaborazione di tutti. A distanza di oltre dieci anni dall’inaugurazione del progetto, il sogno di questa cooperativa è diventato una realtà viva e vitale, capace di vita autonoma e simbolo concreto della trasformazione della parola “ritorno” nella scelta del “restare”.

l’unione di noi foodblogger è partita tutto da qui da un post di AnnaMaria Pellegrino

e noi sosteniamo virtualmente il progetto

Cooperativa Agricola Insieme con a capo dieci soci per lo più donne che si occupa della produzione e vendita di questi speciali frutti rossi …

 

Preparazione

1
Fatto

base soffice

montare le uova con lo zucchero fino al raddoppio ,aggiungere man mano le farine ,l'olio e acqua q.b.ed infine il lievito .infornare a 160° per 30 minuti. ( io lo faccio il giorno prima)

2
Fatto

per la crema al pistacchio

mettere acqua e zucchero sul fuoco moderato fino a farlo diventare uno sciroppo.
una volta raffreddatosi ,montare le uova e aggiungere a filo lo sciroppo

3
Fatto

mettere la granella di pistacchi o 2 cucchiai di pasta al pistacchio
da parte dopo aver sciolto l'agar agar in una piccola quantità di panna riscaldata e rimessa a raffreddare,
montarla e aggiungere agli altri ingredienti

4
Fatto

crema alla vaiglia

preparare a parte la crema pasticcera e aggiungere la panna montata dve avremo messo il baccello di vaniglia

5
Fatto

montaggio

prendere un cerchio apribile ,tagliare i dischi di pan di spagna di ugual misura ,bagnare un disco con del latte alle mandorle adagiare la crema di pistacchio e un 'altro disco bagnarlo leggermente di latte alle mandorle e adagiare sopra la crema alla vaniglia.
chiudere con un disco di pan di spagna e mettere in freezer per 1 ora .
levare trascorso il tempo il cerchio apribile e decorare il dolce con la panna montata le lingue di gatto e la frutta
spennellata di gelatina per torte.

DSC_1212 (2)
precedente
Croissant Salati Al Kamut (senza uova senza latte)
DSC_1128
successivo
Quiche Carciofi e Salsiccia

33 Commenti Nascondi Commenti

Non esistono vecchi post, ma solo nuove tentazioni, e questo dolce è una tentazione bella e buona!
È stato un piacere essere insieme in questo progetto.

Un abbraccio

Fantastica ricetta, l’iniziativa lo è ancora di più!
Speriamo che la scelta di tornare per restare sia davvero un nuovo inizio, la cicatrizzazione di un dolore spaventoso che però va ricordato, perchè non accada più

natalia che è una goduria ci credo perchè l'hanno divorato a pranzo ,che sono bravissima ma nooooooooo foto zero e cucina poco tempo oltre ai lievitati e la mensa per i bimbi ^.^

e ma tu sai come conquistare le mie papille!
semifreddo, perlopiù coi pistacchi! grazie per la ricetta, sei stata coraggiosa ad accendere il forno, io rimando a settembre!

Scrivi un tuo commento